logoministero litlogomiur lit

  • 7f45e424-4925-47f4-85ca-ed3655c9d243.jpg
  • E69EA2BB-3012-484B-A877-9B439818156F_Original_2.jpg
  • IMG_2007.jpg
  • IMG_2777.jpg
  • IMG_7515.jpg
  • IMG_7516.jpg
  • IMG_7518.jpg
  • IMG_7519.jpg
  • IMG_7521.jpg
  • IMG_9198.jpg
  • IMG_9199.jpg
  • IMG_9200.jpg
  • IMG_C149D70460CD-1.jpeg
  • slide-01.png
  • slide-02.png
  • slide-03.jpg
  • slide-04.JPG
  • slide-05.JPG
  • slide-06.jpg
  • slide-07.jpg
  • slide-08.jpg
  • slide-09.jpg
  • slide-10.jpg
  • slide-11.jpg
  • slide-12.jpg
  • slide-17.jpg
  • slide-18.jpg
  • slide-20_1.jpg
  • slide-20_1.png
  • slide-20_2.jpg
  • slide-20_2.png
  • slide-20_3.jpg
  • slide-20_3.png
  • slide-20_4.jpg
  • slide-20_5.jpg
  • slide-20_6.jpg
  • slide-20_7.jpg
  • slide-20_8.jpg
  • slide-20_9.jpg
  • slide-20_10.jpg
  • slide-20_11.jpg
  • slide-20_12.jpg
  • slide-20_13.jpg
  • slide-20_14.jpg
  • slide-20_15.jpg
  • slide-20_16.jpg
  • slide-20_18.jpg
  • slide-20_19.jpg
  • slide-20_20.jpg
  • slide-20_21.jpg
  • slide-20_22.jpg
  • slide-20_23.jpg
  • slide-20_24.jpg
  • slide-20_25.jpg
  • slide-20_26.jpg
  • slide-20_27.jpg
  • slide-20_28.jpg
  • slide-20_29.jpg
  • slide-20_30.jpg
  • slide-20_31.jpg
  • slide-20_32.jpg
  • slide-20_33.jpg
  • slide-20_34.jpg
  • slide-20_36.jpg
  • slide-20_37.jpg
  • slide-20_38.jpg
  • slide-20_39.jpg
  • slide-20_40.jpg
  • slide-20_41.jpg
  • slide-20_43.jpg
  • slide-20_44.jpg
  • slide-20_45.jpg
  • slide-20_46.jpg
  • slide-20_47.jpg
  • slide-20_48.jpg
  • slide-20_49.jpg
  • slide-20_50.jpg
  • slide-20_51.jpg
  • slide-20_52.jpg
  • slide-20_53.jpg

Bellissimo  momento di confronto martedì nel tardo pomeriggio al tavolo tematico sull 'INTERCULTURA. Presenti alunni e genitori che hanno partecipato al progetto Erasmus+, la Dirigente Scolastica, la Referente del progetto Tomà Giuliana e il gruppo docente mobilità composto da Bosi Davide, Gabrielli Elisabetta, Labonia Graziella e Manferdini Stefania.
 
Pubblichiamo la lettera che abbiamo dedicato ai nostri ragazzi.
 
Cari ragazzi,
non accontentatevi mai di vivere in una società multiculturale! Non basta…andate oltre! La multiculturalità è un dato di fatto, è il risultato di flussi migratori in movimento e di incontri tra le culture.
Tutti dobbiamo avere la capacità di andare oltre, di non limitarci a tollerare l’altro!
L’intercultura oltrepassa la tolleranza, presuppone il confronto e lo scambio tra le culture, concepisce le differenze culturali come un valore In parole più semplici: le differenze sono chiamate a confrontarsi.
Un progetto interculturale si esprime non certo in parole, in prediche o in insegnamenti teorici ma in incontri, ed è per questo che come scuola ce l’abbiamo messa tutta per attivare queste esperienze! L’intercultura è un processo educativo intenzionale, che deve essere progettato dagli insegnanti per rispondere alle esigenze formative della nostra società e quindi anche vostre.
Senza confronto non c’è conoscenza! L'incontro con l’altro a sua volta apre le porte all’educazione alla differenza e alla cultura dell’accoglienza.
Siate sempre aperti e curiosi verso gli altri, verso chi vi sta accanto in classe, verso chi proviene da altri paesi, senza pregiudizi e sterotipi. Non abbiate paura dell’altro.
Questa è la nostra scuola! La nostra scuola vuole aprirsi , conoscere, confrontarsi e arricchirsi!
Speriamo che facciate tesoro di tutto quello che avete vissuto e che sia di stimolo a Voi e alle Vostre famiglie per ricercare sempre ovunque vi troviate e con chiunque voi siate la VOGLIA DI SCOPRIRE.
 
 
 
ti3
 
 
ti1
 

Il progetto di storia locale, che si svolge nelle scuole dell’infanzia, è inserito in un progetto più ampio, denominato FESTA della STORIA, proposto dall’università di Bologna.
 
op2
 
 
op
 
Il progetto, promuove competenze sociali, personali, interpersonali e interculturali e riguardano tutte le forme di comportamento che consentono alle persone di partecipare in modo efficace e costruttivo alla vita sociale, fin da piccoli. Attraverso la conoscenza, prima multi mediale poi esperienziale, i bambini, hanno conosciuto e riconosciuto i personaggi importanti del nostro territorio: il grande artista Guercino, il tenore Giuseppe Borgatti e la maschera tipica centese Tasi. Il percorso ha previsto la realizzazione in tridimensione e bidimensione, di luoghi che caratterizzano la cittadina centese sia sotto l’aspetto ambientale, (fiume Reno e relativa flora e fauna), edilizio (piazza del Guercino, teatro Borgatti, la Rocca e i palazzi tipici) e sotto l’aspetto degli eventi tradizionali che caratterizzano la città di Cento (carnevale e mercato settimanale). Non meno importante, l’aspetto istituzionale, con l’obiettivo di far comprendere ai bambini, quale sia la funzione del Sindaco per i cittadini.
 
 
 
Fabiola Borghi

Una mattina trascorsa piacevolmente per tutti noi studenti di VB della Scuola Primaria del plesso di Penzale.

cl

Come fossimo consiglieri del Comune di Cento, abbiamo esposto le nostre ricerche storiche sul Palazzo del Governatore richiamando l'attenzione al "Giuoco del Pallone" del 1600 che avveniva proprio nella nostra piazza Guercino, allora chiamata piazza di Mezzo, visto che il Gian Francesco Barbieri era allora vivente e ne aveva dedicato un affresco .

Abbiamo esposto di seguito la ricerca sulla Partecipanza agraria di Cento in circa 1000 anni di Storia fino ai giorni nostri. Per noi è stato gratificante essere ascoltati da persone illustri. Ringraziamo quindi il Sindaco Edoardo Accorsi,l'assessore alla cultura Silvia Bidoli, l'archivista Teresa Alberti, l'esperta storica Bastelli che ci hanno accolti volentieri dando vita al Parlamento degli studenti in aula Consiliare a Cento. Un grazie speciale va al Professore Rolando Dondarini del DIPAST e alla Professoressa Beatrice Borghi di Bologna che ci hanno seguiti nel vagliare le fonti storiche su cui studiare. E'' stato premiante essere oggi accompagnatii in questo nostro "viaggio nel tempo" anche dalla nostra Dirigente scolastica, Rosaria Calabria, .

Ci auguriamo che le nostre numerose proposte di cittadinanza attiva consegnate in disegni progettuali e spiegate a voce, possano essere prese in considerazione per la " nostra Cento".

 

011

 

Gli alunni della classe VB , Plesso Penzale Primaria

ar
 
La colorata e vivace  cerimonia conclusiva del progetto "La settimana delle Arti" si è svolta nella giornata di sabato 14 maggio.
Finalmente dopo tante chiusure forzate, la nostra scuola ha visto aprire le porte a tutti: studenti, personale scolastico e genitori. E' stato un bellissimo momento che ha coinvolto in particolare la scuola secondaria di primo grado e le classi quarte e quinte della primaria. La docente promotrice del progetto Prof.ssa Barbara Passarini, coadiuvata dalla prof.ssa Mariangela Govoni, ha saputo trasformare la scuola in un ambiente di incontro. Durante la settimana che ha preceduto la cerimonia, numerosi ospiti tra musicisti, scrittori, attori, coreografi... hanno incontrato  i ragazzi che hanno avuto l'opportunità speciale di ascoltare esperienze e passioni.
Mesi di progettazione hanno permesso a tutti di godersi questo bellissimo finale!
Un ringraziamento speciale da parte di tutti i colleghi va alla nostra Dirigente per aver sosotenuto questo progetto, alle colleghe Passarini e Govoni per la creatività, l'impegno e la passione, al tecnico informatico Claudio Balboni per la sua disponibilità e professionalità e  a tutto il personale ATA per averci sempre accompagnato. 
 
Una SCUOLA APERTA è una scuola di TUTTI.
GRAZIE
 
 
ar1
 
ar2
 

La collaborazione tra scuola e famiglia è di fondamentale importanza per la riuscita del progetto formativo, per l’apprendimento dell’alunno e per il benessere di tutti. Quando è chiaro che si sta lavorando per raggiungere lo stesso obiettivo, genitori ed insegnanti diventano alleati, ognuno è certo che anche l'altro agisce per far sì che si vada volentieri a scuola e si apprenda di buon grado.
Ringraziamo insieme alla nostra Dirigente Scolastica, le famiglie che hanno ospitato gli alunni Erasmus+ provenienti dalla scuola Diderot di Langres -Francia e che hanno collaborato attivamente per la buona riuscita del progetto.

 
INSIEME SI PUÒ
 
 
0family
 
 
 
 
 
 
Per il team Erasmus+
Stefania Manferdini e Giuliana Tomà (Referenti)

I ringraziamenti da parte della Dirigente Scolastica dott.ssa R. Calabria
a seguito della cerimonia conclusiva del progetto "La Settimana delle Arti"
che ha visto coinvolti
i docenti dell'Istituto, il personale Ata, il tecnico della scuola, i genitori e gli studenti.
 
 
0ring1

Menu Progetti

Link Utili

Torna su