logoministero litlogomiur lit

  • slide-01.png
  • slide-02.png
  • slide-03.jpg
  • slide-04.JPG
  • slide-05.JPG
  • slide-06.jpg
  • slide-07.jpg
  • slide-08.jpg
  • slide-09.jpg
  • slide-10.jpg
  • slide-11.jpg
  • slide-12.jpg
  • slide-13.jpg
  • slide-14.jpg
  • slide-15.jpg
  • slide-16.jpg
  • slide-17.jpg
  • slide-18.jpg
  • slide-20_1.jpg
  • slide-20_1.png
  • slide-20_2.jpg
  • slide-20_2.png
  • slide-20_3.jpg
  • slide-20_3.png
  • slide-20_4.jpg
  • slide-20_5.jpg
  • slide-20_6.jpg
  • slide-20_7.jpg
  • slide-20_8.jpg
  • slide-20_9.jpg
  • slide-20_10.jpg
  • slide-20_11.jpg
  • slide-20_12.jpg
  • slide-20_13.jpg
  • slide-20_14.jpg
  • slide-20_15.jpg
  • slide-20_16.jpg
  • slide-20_17.jpg
  • slide-20_18.jpg
  • slide-20_19.jpg
  • slide-20_20.jpg
  • slide-20_21.jpg
  • slide-20_22.jpg
  • slide-20_23.jpg
  • slide-20_24.jpg
  • slide-20_25.jpg
  • slide-20_26.jpg
  • slide-20_27.jpg
  • slide-20_28.jpg
  • slide-20_29.jpg
  • slide-20_30.jpg
  • slide-20_31.jpg
  • slide-20_32.jpg
  • slide-20_33.jpg
  • slide-20_34.jpg
  • slide-20_35.jpg
  • slide-20_36.jpg
  • slide-20_37.jpg
  • slide-20_38.jpg
  • slide-20_39.jpg
  • slide-20_40.jpg
  • slide-20_41.jpg
  • slide-20_43.jpg
  • slide-20_44.jpg
  • slide-20_45.jpg
  • slide-20_46.jpg
  • slide-20_47.jpg
  • slide-20_48.jpg
  • slide-20_49.jpg
  • slide-20_50.jpg
  • slide-20_51.jpg
  • slide-20_52.jpg
  • slide-20_53.jpg
  • slide-20_54.jpg
  • slide-20_55.jpg
  • slide-20_56.jpg
  • slide-20_57.jpg
  • slide-20_58.jpg
  • slide-20_59.jpg
  • slide-20_60.jpg

banneropenday

Image

27 GENNAIO 2020 “Giorno della Memoria”

in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici nei campi nazisti.

 Il 27 Gennaio 2021, ore 10.30, in diretta streaming dal teatro Comunale “Claudio Abbado” con le Scuole di Ferrara e provincia.

L'invito è rivolto a tutti gli alunni e docenti delle scuole secondarie di I e II grado.

Iniziative "Giorno della Memoria" Teatro Comunale di Ferrara

L'attività di laboratorio di matematica in classe prima è stato adattato alle esigenze, agli interessi e alle attitudini dei bambini. 

Gli alunni sono tutti protagonisti nelle diverse fasi dell'attività laboratoriale: hanno ideato i giochi, recuperato il materiale, costruito e assemblato gli artefatti, decise le regole dei diversi giochi. L'idea di creare il laboratorio di matematica nasce dall'esigenza di sperimentare sempre percorsi didattici alternativi ed intergrativi a quelli tradizionali. La risposta dei bambini è l'entusiasmo, la carica e l'impegno che ci manifestano.

 

Classi prima, Plesso Corporeno

 

0m11

 

 

Mantenere le distanze! Ce lo dobbiamo ricordare tutti i giorni, un promemoria sempre attivo, una sveglia che puntualmente suona, che ci ricorda di stare lontani e di cui a volte ci dimentichiamo. Ce ne dimentichiamo istintivamente! Lo sapevamo già prima, ma oggi ce lo ricordiamo più che mai: siamo fatti per stare vicini, per sentirci. Siamo fatti per toccarci le mani, per conoscerci, per conversare guardando le bocche. Siamo fatti per abbracciare.

Mai come oggi ne abbiamo sentita l'esigenza e così abbiamo messo in campo tutta la nostra creatività per festeggiare!

Oggi possiamo solo immaginarceli, gli abbracci che vorremmo dare, teneri, profondi, caldi, possiamo stilare una lista, e promettere di spuntarla tutta, e poi farlo davvero. Perché mai siamo stati più consapevoli di questa fame di contatto, e non appena possibile correremo il rischio di chiederli tutti, gli abbracci che vogliamo. E quanto saranno forti quelli che daremo!!!!

Da un'esperinza di classe seconda primaria, accompagnati dalla docente Maria Marchetta.

0a1

 

In classe quinta primaria gli alunni hanno costruito la loro casa a più piani, diventando "architetti"! Hanno poi fotografato realmente la loro abitazione, diventando veri e propri "fotografi". Ancora, hanno descritto e riportato alla classe tutte le informazioni diventando "reporter".  Vogliamo aggiungere la competenza linguistica? Descrivere alla classe in inglese il loro ambiente familiare.

Grande soddisfazione per il lavoro ottenuto da parte di tutti e soprattutto dell'insegnante che li ha accompagnati in questa attività: la docente Ricci Valentina. 

Riportiamo sotto il video che documenta l'esperienza.

 

 

 

 

 

sciopero generale dipendenti pubbliciSi comunica che le Sigle Sindacali SLAI COBAS e S.I COBAS hanno proclamato, per l'intera giornata di Venerdì 29 Gennaio 2021, uno sciopero generale per tutte le categorie e settori lavorativi pubblici, privati e cooperativi.

AI SENSI DELL’ART. 3, COMMA 4, DELL’ACCORDO ARAN SULLE NOME DI GARANZIA DEI SERVIZI PUBBLICI ESSENZIALI E SULLE PROCEDURE DI RAFFREDDAMENTO E CONCILIAZIONE IN CASO DI SCIOPERO FIRMATO IL 2 DICEMBRE 2020: In occasione di ogni sciopero, i dirigenti scolastici invitano in forma scritta, anche via e-mail, il personale a comunicare in forma scritta, anche via e-mail, entro il quarto giorno dalla comunicazione della proclamazione dello sciopero, la propria intenzione di aderire allo sciopero o di non aderirvi o di non aver ancora maturato alcuna decisione al riguardo. La dichiarazione di adesione fa fede ai fini della trattenuta sulla busta paga ed è irrevocabile, fermo restando quanto previsto al comma 6. A tal fine i dirigenti scolastici riportano nella motivazione della comunicazione il testo integrale del presente comma”;

IL PERSONALE SCOLASTCO SARA' TENUTO A COMUNICARE LE PROPRIE INTENZIONI ENTRO IL 25 GENNAIO 2021.

In base ai dati conoscitivi disponibili, sarà valutata l’entità della riduzione del servizio scolastico e si provvederà a comunicare le modalità di funzionamento.

 

0m1

Il gioco può sembrare addirittura una perdita di tempo, al limite un passatempo o un momento di relax, ma non viene mai abbinato all'apprendimento in maniera sistematica a strutturata.

"...nel gioco è come se il bambino crescesse di un palmo" cfr Dewey

Proprio perchè siamo convinti della validità del GIOCO, per rendere più coinvolgente l'apprendimento abbiamo progettato e realizzato un memory che potesse farci divertire e, contemporaneamente, allenarci al riconoscimento delle parole con le doppie.

Ecco allora che i bambini della classe seconda hanno costruito personalmente il gioco con tesserine, forbici, colla e pennarelli... da fare in classe ma anche a casa per sfidare genitori o fratelli.

Risultato? Un successo!

Maestra Ludovica Spisani

 

Menu Progetti

Link Utili

Torna su