logoministero litlogomiur lit

Pagine Sito

Anche per questo anno scolastico è stato avviato il progetto Punto di Vista, promosso e finanziato dal Comune di Cento, e che prevede la presenza a scuola a settimane alterne, di un operatore di Promeco (servizio pubblico istituito tramite un protocollo d’intesa tra Azienda USL, Comune e Provincia di Ferrara) nella mattinata del Martedì. Il progetto intende affiancare i docenti per favorire il benessere scolastico.

L’operatore avrà la funzione di:

-        promuovere un clima di classe positivo affiancando i docenti nella conduzione di percorsi nelle classi e/o intervenendo su situazioni specifiche di disagio (promozione del benessere e contrasto alle problematiche della classe);

-        realizzare incontri di sensibilizzazione e prevenzione nelle classi su fenomeni come il bullismo, i comportamenti a rischio, l’uso-abuso di sostanze legali e illegali;

-        realizzare momenti di informazione\confronto con i genitori;

-        offrire momenti di ascolto individuali ad insegnanti, studenti e genitori che lo richiedano per la costruzione di un clima scolastico positivo (PUNTO D’ASCOLTO).

I genitori che desiderassero un appuntamento presso il Punto d’Ascolto, possono contattare la Dott.ssa Maria Benedetta Atti all’indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. per fissare un colloquio.

Possono accedere al Punto d’Ascolto anche gli studenti previo consenso di entrambi i genitori, attraverso il modulo che vi verrà consegnato che dovrà essere restituito compilato in ogni sua parte. Per prendere un appuntamento gli studenti potranno scrivere all’indirizzo mail dedicato, come i genitori, oppure comunicarlo ad un docente che poi farà pervenire la richiesta alla Dott.ssa.

Si ricorda che il colloquio si propone di offrire un sostegno psico-pedagogico e non ha finalità diagnostiche o terapeutiche

SE LE ATTIVITA’ PREVISTE NEL PROGETTO DOVESSERO SVOLGERSI A DISTANZA PER CONTRASTARE LA DIFFUZIONE DI COVID-19:

  • le consulenze a distanza avverranno per entrambi in un luogo privato, riservato e in assenza di terzi non dichiarati;
  • i colloqui non saranno registrati né in audio né in video. In caso contrario è necessario un consenso specifico da parte e/o del professionista e/o dei genitori del/della minore;
  • le prestazioni verranno rese attraverso le piattaforme online (Skype o Hangout o Meet di Google o Go To Meeting) e lo strumento tecnologico utilizzato sarà la videochiamata su Pc, tablet o smartphone, autorizzando la comunicazione dell’indirizzo mail personale od istituzionale dell’alunno/a alla Dott.ssa Atti Maria Benedetta.

Menu Progetti

Link Utili

Torna su