logoministero litlogomiur lit

  • 7f45e424-4925-47f4-85ca-ed3655c9d243.jpg
  • E69EA2BB-3012-484B-A877-9B439818156F_Original_2.jpg
  • IMG_2007.jpg
  • IMG_2777.jpg
  • IMG_7515.jpg
  • IMG_7516.jpg
  • IMG_7518.jpg
  • IMG_7519.jpg
  • IMG_7521.jpg
  • IMG_9198.jpg
  • IMG_9199.jpg
  • IMG_9200.jpg
  • IMG_C149D70460CD-1.jpeg
  • slide-01.png
  • slide-02.png
  • slide-03.jpg
  • slide-04.JPG
  • slide-05.JPG
  • slide-06.jpg
  • slide-07.jpg
  • slide-08.jpg
  • slide-09.jpg
  • slide-10.jpg
  • slide-11.jpg
  • slide-12.jpg
  • slide-17.jpg
  • slide-18.jpg
  • slide-20_1.jpg
  • slide-20_1.png
  • slide-20_2.jpg
  • slide-20_2.png
  • slide-20_3.jpg
  • slide-20_3.png
  • slide-20_4.jpg
  • slide-20_5.jpg
  • slide-20_6.jpg
  • slide-20_7.jpg
  • slide-20_8.jpg
  • slide-20_9.jpg
  • slide-20_10.jpg
  • slide-20_11.jpg
  • slide-20_12.jpg
  • slide-20_13.jpg
  • slide-20_14.jpg
  • slide-20_15.jpg
  • slide-20_16.jpg
  • slide-20_18.jpg
  • slide-20_19.jpg
  • slide-20_20.jpg
  • slide-20_21.jpg
  • slide-20_22.jpg
  • slide-20_23.jpg
  • slide-20_24.jpg
  • slide-20_25.jpg
  • slide-20_26.jpg
  • slide-20_27.jpg
  • slide-20_28.jpg
  • slide-20_29.jpg
  • slide-20_30.jpg
  • slide-20_31.jpg
  • slide-20_32.jpg
  • slide-20_33.jpg
  • slide-20_34.jpg
  • slide-20_36.jpg
  • slide-20_37.jpg
  • slide-20_38.jpg
  • slide-20_39.jpg
  • slide-20_40.jpg
  • slide-20_41.jpg
  • slide-20_43.jpg
  • slide-20_44.jpg
  • slide-20_45.jpg
  • slide-20_46.jpg
  • slide-20_47.jpg
  • slide-20_48.jpg
  • slide-20_49.jpg
  • slide-20_50.jpg
  • slide-20_51.jpg
  • slide-20_52.jpg
  • slide-20_53.jpg

banneropenday

Il Goal 11 dellAgenda 2030 punta a creare condizioni di vita sostenibili nelle città e nelle comunità. Rendere gli spazi urbani vivibili per tutti, inclusivi, sostenibili e sicuri è un passo importante per gli obiettivi dell’Agenda 2030.

Gli alunni di IB, della scuola secondaria di primo grado, hanno preso seriamente questo impegno ed insieme hanno ragionato su come potrebbe essere la SCUOLA CHE VORREBBERO. Partendo dall’ edificio scolastico “Pascoli” hanno rivisto diversi aspetti strutturali che rispettino la sostenibilità e il verde pubblico.

La docente Prof..ssa Mingozzi che ha accompagnato gli alunni in questo lavoro, ha raccolto una documentazione fotografica che evidenzia l’impegno, la creatività e la partecipazione attiva di tutti i ragazzi.

 

0mg

 

0mg1

 

 

 

 

La realtà che ci circonda e che circonda il bambino è una realtà tridimensionale. Lo studio della geometria dovrebbe iniziare dal mondo reale, osservando gli oggetti concreti. Così è partita l'esperienza laboratoriale nella classe seconda D della scuola primaria Pascoli.
Nel video alcuni passaggi cruciali dell'esperienza che ha portato gli alunni a conoscere, descrivere, denominare e classificare figure in base a caratteristiche geometriche. Hanno ipotizzato misure, progettato e costruito modelli concreti di vario tipo.


Per la docente di scienze Mingozzi, il  laboratorio per ogni studente deve essere il luogo dove trovare una forte motivazione per  comprendere ed imparare  attraverso l’esperienza diretta. Qui i ragazzini imparano a riconoscere vari tipi di attrezzature del laboratorio e a sviluppare una certa manualità attraverso l’uso di provette, beker, pipette graduate o anche semplici bicchieri e bottiglie di plastica. Eseguono esperienze con materiale di facile consumo per distinguere fenomeni fisici e  reazioni chimiche. Distinguono le  sostanze acide e basiche anche fabbricando  cartine che cambiano colore a seconda del pH.
Tutti sono protagonisti attivi di ogni esperienza in quanto  le attività svolte sono concrete e manuali e richiedono il contributo di ogni singolo alunno.
Nel video i protagonisti sono gli alunni di una classe seconda media della nostra scuola Pascoli.


 

In Dicembre si è concluso il progetto “Numeri e Parole” tenuto dalle docenti delle future classi prime Gragnaniello e Rigliaco. Il progetto ha coinvolto i piccoli di 5 anni della scuola dell’Infanzia e gli alunni delle classi seconde della scuola primaria, che attraverso un fare ludico hanno costruito conoscenze e consolidato gli apprendimenti legati ai numeri e alle parole letti nella loro accezione più ampia.
I “grandi” nelle vesti di maestri ma pur sempre coetanei e amici di gioco hanno condotto i più piccoli tra i sentieri della scuola primaria, abbandonando paure, demonizzando la figura del maestro e placando le ansie legate al cambiamento.
Quando i piccoli aiutano i più piccoli si crea la magia del crescere insieme, quello che tecnicamente chiamiamo cooperative learning e che scioglie gli stereotipi legati alla scuola e crea empatia.
La prima forma di intelligenza che dovremmo promuovere è proprio quella emotiva, riuscire a stare bene insieme, guardarsi e riconoscersi, prendersi per mano e iniziare un nuovo percorso….
Buon viaggio ai piccoli che andranno alla primaria e ai grandi l’augurio di sapersi sempre prendere cura dell’altro.
Gragnaniello Stella e Rigliaco Tatiana
 
 
 
0np1
La Dirigente Rosaria Calabria insieme alle docenti e ad alcuni alunni di classe seconda che hanno partecipato al laboratorio

Invitiamo i genitori dei futuri alunni delle classi prime primaria a partecipare all'incontro del 13 gennaio alle ore 20,30.
Sede: plesso primaria Penzale, via prato fiorito, 78
L'ingresso è consentito a coloro che avranno fatto l'iscrizione per poter partecipare in presenza, attraverso il seguente modulo:
All'ingresso sarà necessario esibire il green pass e per tutta la durata dell'incontro sarà necessario l'uso della mascherina, possibilmente ffp2
Si ringrazia per la collaborazione.
00o
 
 
 
 

 
 
 
0p2
 
 
 
 

Menu Progetti

Link Utili

Torna su