logoministero litlogomiur lit

  • 7f45e424-4925-47f4-85ca-ed3655c9d243.jpg
  • E69EA2BB-3012-484B-A877-9B439818156F_Original_2.jpg
  • IMG_2007.jpg
  • IMG_2777.jpg
  • IMG_7515.jpg
  • IMG_7516.jpg
  • IMG_7518.jpg
  • IMG_7519.jpg
  • IMG_7521.jpg
  • IMG_9198.jpg
  • IMG_9199.jpg
  • IMG_9200.jpg
  • IMG_C149D70460CD-1.jpeg
  • slide-01.png
  • slide-02.png
  • slide-03.jpg
  • slide-04.JPG
  • slide-05.JPG
  • slide-06.jpg
  • slide-07.jpg
  • slide-08.jpg
  • slide-09.jpg
  • slide-10.jpg
  • slide-11.jpg
  • slide-12.jpg
  • slide-17.jpg
  • slide-18.jpg
  • slide-20_1.jpg
  • slide-20_1.png
  • slide-20_2.jpg
  • slide-20_2.png
  • slide-20_3.jpg
  • slide-20_3.png
  • slide-20_4.jpg
  • slide-20_5.jpg
  • slide-20_6.jpg
  • slide-20_7.jpg
  • slide-20_8.jpg
  • slide-20_9.jpg
  • slide-20_10.jpg
  • slide-20_11.jpg
  • slide-20_12.jpg
  • slide-20_13.jpg
  • slide-20_14.jpg
  • slide-20_15.jpg
  • slide-20_16.jpg
  • slide-20_18.jpg
  • slide-20_19.jpg
  • slide-20_20.jpg
  • slide-20_21.jpg
  • slide-20_22.jpg
  • slide-20_23.jpg
  • slide-20_24.jpg
  • slide-20_25.jpg
  • slide-20_26.jpg
  • slide-20_27.jpg
  • slide-20_28.jpg
  • slide-20_29.jpg
  • slide-20_30.jpg
  • slide-20_31.jpg
  • slide-20_32.jpg
  • slide-20_33.jpg
  • slide-20_34.jpg
  • slide-20_36.jpg
  • slide-20_37.jpg
  • slide-20_38.jpg
  • slide-20_39.jpg
  • slide-20_40.jpg
  • slide-20_41.jpg
  • slide-20_43.jpg
  • slide-20_44.jpg
  • slide-20_45.jpg
  • slide-20_46.jpg
  • slide-20_47.jpg
  • slide-20_48.jpg
  • slide-20_49.jpg
  • slide-20_50.jpg
  • slide-20_51.jpg
  • slide-20_52.jpg
  • slide-20_53.jpg

Ri-prende il via, all'interno del nostro istituto,  il corso di TIRO CON L'ARCO PER BAMBINI E RAGAZZI.
 
 0arc
 
 
 Questo sport può costitutire un notevole aiuto sui banchi di scuola. Tirarre con l'arco significa rispettare le regole, concentrarsi, controllarsi. Ciò che viene insegnato prima di tutto ad un arciere è che la causa di una freccia che manca il bersaglio va ricercata anzitutto in se stessi, mettendo così in moto un meccanismo, utile tanto nello studio quanto nella vita, che insegna ad analizzare passo per passo dove si è sbagliato e correggersi in un processo di costante miglioramento.. A ciò si sommano l'estrema concentrazione che serve per tirare con calma e l'autocontrollo di cui ogni buon arciere non può fare a meno.
 
0arc1
 
 
0arc2

Il Ministero dell’Istruzione in collaborazione con l’Associazione “Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie”, promuove la partecipazione delle istituzioni scolastiche alla Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie che si celebra il 21 marzo di ogni anno per tenere viva la memoria di tutte le vittime innocenti delle mafie, del terrorismo e del dovere. La Dott.ssa Laura Riviello, consigliere del Comune di Cento con delega a ’Legalità’, ha promosso una manifestazione in occasione di questa giornata speciale. La Mattina del 21 marzo sono stati donati e portati dal vivaio Balboni e dal vivaio Minelli dei piccoli alberi che il Comune ha poi affidato ad ogni scuola primaria del Comune, abbinando ad ogni piantina una donna vittima di mafia come custodia della sua anima.

Così giovedì 24 e venerdì 25 marzo sono stati consegnati, assieme ai piccoli alberi, le storie ufficiali di queste vittime al plesso del Penzale e al plesso Pascoli,  da parte dei rappresentanti organizzatori.

L’assessore Vito Salatiello del Comune di Cento e Mara Biondi referente del presidio Libera del Cento-pievese hanno consegnato alla scuola primaria di Penzale la storia di Renata Fonte.

 00mafi

Alessandra Rimondi coordinatrice pedagogica del Comune di Cento e Cristina Govoni responsabile servizi scolastici e educativi del Comune di Cento hanno consegnato alla scuola primaria Pascoli la storia di Emanuela Loi.

00maf

La Dirigente Scolastica Rosaria Calabria ringrazia l’amministrazione comunale di Cento e la Sig.ra M. Biondi del presidio Libera, per aver organizzato questa manifestazione e tutti i docenti che con grande sensibilità accolgono queste iniziative. Riprendendo il titolo della campagna di informazione promossa da Rai per il Sociale e dall’Associazione “Libera”, Terra mia – Coltura/Cultura per celebrare “la XXVII Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie”, augura che possa sempre esserci un impegno di coltura e cultura. La coltura nella terra e la cultura nelle coscienze per un impegno quotidiano per garantire il nutrimento della Terra e il nutrimento delle Coscienze.

Si ringrazia la referente E. Bellodi che in qualità di referente educazione civica ha coordinato l’organizzazione della manifestazione.

Gli studenti di 2A della Scuola Secondaria di primo grado hanno partecipato ad un interessante incontro con il Comandante dei Carabinieri di Cento, il Maggiore Roberto Petroli, in cui si sono discussi i temi del bullismo e cyberbullismo.
 
0cc1
 
 
 
 
 
Gli alunni hanno ascoltato con interesse l'intervento, che ha suscitato molte domande e riflessioni sulle situazioni in cui si possono verificare fenomeni di bullismo e sulle possibili modalità di intervento. Tutti hanno concordato nell'identificarsi con chi, in una situazione di disagio, si pone a difesa della vittima. Inoltre, è stato sottolineato il fondamentale ruolo formativo della scuola, che prepara ad essere cittadini del futuro. L'intervento è stato il terzo di quattro incontri sul tema bullismo - cyberbullismo che hanno coinvolto le classi seconde e una terza dell'Istituto.
 
0cc2
 
 
prof.ssa Roberta Tedeschi
 

L’orto a scuola
0ste
Le classi della scuola primaria di Penzale hanno avviato il progetto con entusiasmo e curiosità.
Questo percorso didattico nasce con lo scopo di far riscoprire ai bambini la magia della nascita delle piante e il prendersene cura.
Attrezzati di innaffiatoi, palette e rastrelli gli alunni si sono trasformati in piccoli contadini, dopo aver “lavorato” il terreno hanno seminato vari tipi di ortaggi.
Speranzosi di vedere spuntare e crescere le piantine, a turno provvederemo alla cura del piccolo orto, sperando di raccogliere “frutti” per tutti.
L’orto a scuola rappresenta uno strumento didattico per conoscere il territorio e i suoi prodotti e sensibilizzare i bambini sull'importanza della salvaguardia dell'ambiente e dell'uso sostenibile delle sue risorse. Quando è il momento di annaffiare, per esempio, non solo si spiega agli alunni perché le piante hanno bisogno di acqua per crescere, ma anche perché è fondamentale non sprecare la preziosa risorsa idrica. Ma non solo: fare l'orto e prendersi cura degli spazi verdi della scuola è anche un'occasione per maturare senso civico. I bambini, così, in fondo si prendono cura di un “bene comune”.
 
p. i docenti di Penzale Stella Gragnaniello
 
0ste1

 
Sono aperte le iscrizioni al Doposcuola per l’anno scolastico 2022 – 2023
Coloro che intendono usufruire del servizio dovranno presentare la domanda di iscrizione al servizio esclusivamente on line entro il 31/05/2022, collegandosi al sito del Comune di Cento: www.comune.cento.fe.it  all’interno dell’Area tematica “Scuola, Infanzia e Istruzione” nella sezione riservata al doposcuola.
Per qualsiasi ulteriore informazione ci si può rivolgere ai Servizi Scolastici del Comune di Cento, Via Malagodi, 12, primo piano, il martedì ed il giovedì mattina dalle ore 9,00 alle ore 13,00 ed il martedì pomeriggio dalle ore 15,00 alle ore 17,00 (tel. 0516843383 e 0516843384 e mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

avvisofutureisnow1 page 0001
l nostro istituto ha organizzato un laboratorio Stem pomeridiano tutti i venerdì di aprile e maggio dalle ore 14:00 alle ore 16:30, pranzo al sacco a scuola, solo per le studentesse delle classi prime della scuola secondaria di 1° grado.
Il laboratorio sarà tenuto dal docente Davide Bosi e dalla Prof.ssa Chiara Occhi, si farà progettazione, programmazione utilizzando varie applicazioni (MBlock, scratch, Makecode, Minecraft ecc) e si utilizzeranno micro robot programmabili.
Il laboratorio è gratuito.
Nella  locandina del progetto troverete il calendario ed il link per iscriversi, potranno partecipare le prime 20 che si iscriveranno.

Menu Progetti

Link Utili

Torna su