logoministero litlogomiur lit

  • 7f45e424-4925-47f4-85ca-ed3655c9d243.jpg
  • E69EA2BB-3012-484B-A877-9B439818156F_Original_2.jpg
  • IMG_2007.jpg
  • IMG_2777.jpg
  • IMG_7515.jpg
  • IMG_7516.jpg
  • IMG_7518.jpg
  • IMG_7519.jpg
  • IMG_7521.jpg
  • IMG_9198.jpg
  • IMG_9199.jpg
  • IMG_9200.jpg
  • IMG_C149D70460CD-1.jpeg
  • slide-01.png
  • slide-02.png
  • slide-03.jpg
  • slide-04.JPG
  • slide-05.JPG
  • slide-06.jpg
  • slide-07.jpg
  • slide-08.jpg
  • slide-09.jpg
  • slide-10.jpg
  • slide-11.jpg
  • slide-12.jpg
  • slide-17.jpg
  • slide-18.jpg
  • slide-20_1.jpg
  • slide-20_1.png
  • slide-20_2.jpg
  • slide-20_2.png
  • slide-20_3.jpg
  • slide-20_3.png
  • slide-20_4.jpg
  • slide-20_5.jpg
  • slide-20_6.jpg
  • slide-20_7.jpg
  • slide-20_8.jpg
  • slide-20_9.jpg
  • slide-20_10.jpg
  • slide-20_11.jpg
  • slide-20_12.jpg
  • slide-20_13.jpg
  • slide-20_14.jpg
  • slide-20_15.jpg
  • slide-20_16.jpg
  • slide-20_18.jpg
  • slide-20_19.jpg
  • slide-20_20.jpg
  • slide-20_21.jpg
  • slide-20_22.jpg
  • slide-20_23.jpg
  • slide-20_24.jpg
  • slide-20_25.jpg
  • slide-20_26.jpg
  • slide-20_27.jpg
  • slide-20_28.jpg
  • slide-20_29.jpg
  • slide-20_30.jpg
  • slide-20_31.jpg
  • slide-20_32.jpg
  • slide-20_33.jpg
  • slide-20_34.jpg
  • slide-20_36.jpg
  • slide-20_37.jpg
  • slide-20_38.jpg
  • slide-20_39.jpg
  • slide-20_40.jpg
  • slide-20_41.jpg
  • slide-20_43.jpg
  • slide-20_44.jpg
  • slide-20_45.jpg
  • slide-20_46.jpg
  • slide-20_47.jpg
  • slide-20_48.jpg
  • slide-20_49.jpg
  • slide-20_50.jpg
  • slide-20_51.jpg
  • slide-20_52.jpg
  • slide-20_53.jpg

Si è concluso il percorso di alfabetizzazione per gli alunni stranieri che frequentano le classi della scuola primaria del nostro Istituto. È stato importante costruire un “contesto facilitante” inteso come insieme di fattori che hanno contribuito a creare un clima di fiducia: fattori interni (motivazione – gratificazione) ed esterni (spazi di lavoro – materiali scolastici – testi – messaggi in varie lingue), uso di canali comunicativi diversi: da quello verbale a quello iconico e multimediale.
Nel progetto sono stati accolti circa una trentina di alunni (accompagnati da tre docenti) che hanno frequantato di sabato mattina presso il plesso Penzale.
 
FS Pigò Cristiana
 
00113
 
 
 
00ppi
 
 

La Primavera oramai è arrivata; i bambini osservano con interesse la Natura che cambia.

La semina, oltre a proporci riflessioni come la ciclicità del tempo, ci permette di soffermarci sulla CURA: la cura di sé, dell’altro, dell’ambiente e di tutti gli organismi viventi. Come la pianta per nascere, crescere e mantenersi nel tempo necessità di attenzione, anche le relazioni, l’ambiente circostante e il mondo animale necessitano della nostra attenzione: ecologia, educazione civica, botanica, educazione alla pace si intrecciano alla SCUOLA DELL’INFANZIA LE NUVOLE.

Paganelli Giovanna

00112

 

Adesso è forse il tempo della cura.
Dell’aver cura di noi, di dire
noi. Un molto largo pronome
in cui tenere insieme i vivi,
tutti: quelli che hanno occhi, quelli
che hanno ali, quelli con le radici
e con le foglie, quelli dentro i mari,
e poi tutta l’acqua, averla cara, e l’aria
e più di tutto lei, la feconda,
la misteriosa terra. È lì che finiremo.
Ci impasteremo insieme a tutti quelli
che sono stati prima. Terra saremo.
Guarda lì dove dialoga col cielo
con che sapienza e cura cresce un bosco …

(Mariangela Gualtieri)

Piano scuola 2021-2022 successivo alla cessazione dello stato di emergenza da Covid 19
 
 
 
 
 
 

Impariamo il codice della strada con l'intervento nelle classi della scuola primaria della Polizia Minicipale di Cento.
Da anni il progetto "AMICI DELLA STRADA" entra in tutte le classi del nostro istituto. L'intervento della Polizia ha lo scopo di guidare i bambini alla scoperta del codice stradale. Gli alunnni vengono resi protagonisti, prima come pedoni e successivamente come ciclisti.
Questa mattina le classi IID, IIID e  IIE del plesso Pascoli hanno sperimentato l'attarversamento pedonale!
 
 
 
0vi
 
0vig1
 
 
00vig2
 
 
 
 
 

Ri-prende il via, all'interno del nostro istituto,  il corso di TIRO CON L'ARCO PER BAMBINI E RAGAZZI.
 
 0arc
 
 
 Questo sport può costitutire un notevole aiuto sui banchi di scuola. Tirarre con l'arco significa rispettare le regole, concentrarsi, controllarsi. Ciò che viene insegnato prima di tutto ad un arciere è che la causa di una freccia che manca il bersaglio va ricercata anzitutto in se stessi, mettendo così in moto un meccanismo, utile tanto nello studio quanto nella vita, che insegna ad analizzare passo per passo dove si è sbagliato e correggersi in un processo di costante miglioramento.. A ciò si sommano l'estrema concentrazione che serve per tirare con calma e l'autocontrollo di cui ogni buon arciere non può fare a meno.
 
0arc1
 
 
0arc2

Il Ministero dell’Istruzione in collaborazione con l’Associazione “Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie”, promuove la partecipazione delle istituzioni scolastiche alla Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie che si celebra il 21 marzo di ogni anno per tenere viva la memoria di tutte le vittime innocenti delle mafie, del terrorismo e del dovere. La Dott.ssa Laura Riviello, consigliere del Comune di Cento con delega a ’Legalità’, ha promosso una manifestazione in occasione di questa giornata speciale. La Mattina del 21 marzo sono stati donati e portati dal vivaio Balboni e dal vivaio Minelli dei piccoli alberi che il Comune ha poi affidato ad ogni scuola primaria del Comune, abbinando ad ogni piantina una donna vittima di mafia come custodia della sua anima.

Così giovedì 24 e venerdì 25 marzo sono stati consegnati, assieme ai piccoli alberi, le storie ufficiali di queste vittime al plesso del Penzale e al plesso Pascoli,  da parte dei rappresentanti organizzatori.

L’assessore Vito Salatiello del Comune di Cento e Mara Biondi referente del presidio Libera del Cento-pievese hanno consegnato alla scuola primaria di Penzale la storia di Renata Fonte.

 00mafi

Alessandra Rimondi coordinatrice pedagogica del Comune di Cento e Cristina Govoni responsabile servizi scolastici e educativi del Comune di Cento hanno consegnato alla scuola primaria Pascoli la storia di Emanuela Loi.

00maf

La Dirigente Scolastica Rosaria Calabria ringrazia l’amministrazione comunale di Cento e la Sig.ra M. Biondi del presidio Libera, per aver organizzato questa manifestazione e tutti i docenti che con grande sensibilità accolgono queste iniziative. Riprendendo il titolo della campagna di informazione promossa da Rai per il Sociale e dall’Associazione “Libera”, Terra mia – Coltura/Cultura per celebrare “la XXVII Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie”, augura che possa sempre esserci un impegno di coltura e cultura. La coltura nella terra e la cultura nelle coscienze per un impegno quotidiano per garantire il nutrimento della Terra e il nutrimento delle Coscienze.

Si ringrazia la referente E. Bellodi che in qualità di referente educazione civica ha coordinato l’organizzazione della manifestazione.

Menu Progetti

Link Utili

Torna su